Tra secolo breve e tempo di virus

Era l’inizio del secolo breve

erano i nonni

e i fratelli dei nonni

un’intera generazione di giovani

i loro sogni rotti a vent’anni

le vite spezzate

da raffiche di guerra mondiale.

Bambini eravamo

nipoti dei nonni

cresciuti in famiglie a lutto vestite

e i nostri giochi e i sogni

ancora infranti

spezzati spazzati rapiti

da nuovi tamburi

e boati di guerra più vasta

e feroce

che ai padri

ha tolto gli anni la famiglia la vita

gli amici

la casa

nel secolo breve e nefasto.

Poi un vento di benessere esteso

ha portato a tacere i ricordi

a lasciare le usanze vissute

nel lontano di secoli e secoli

vinti

i compagni di strada buoi e cavalli

da rumorosi motori

in terra nelle acque nei cieli.

E dopo il giro di boa

del secondo millennio

quei bambini ora nonni

venire a mille e mille rapiti

da nuovi quasi eterei nemici

e la memoria del tempo accaduto

anch’essa si perde con loro.

Tutto è cambiato

rovesciato in poco lasso di tempo

che ha reso fragile il mondo

e forse poste le basi

del nuovo male di oggi.

All’uomo la colpa del male?

All’uomo trovare i rimedi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: